lunedì 29 ottobre 2007

....bei ricordi.....


Noi che la penitenza era 'dire fare baciare lettera testamento'.
Noi che ci sentivamo grandi se andavamo ai "Giardini", dove l'età media era 22 anni.
Noi che i pattini avevano 4 ruote e si allungavano quando il piede cresceva.
Noi che chi lasciava la scia più lunga nella frenata con la bici era il più figo.
Noi che 'se ti faccio fare un giro con la bici nuova non devi cambiare le marce'.
Noi che il Ciao si accendeva pedalando.
Noi che suonavamo al campanello per chiedere se c'era l'amico in casa.
Noi che avevamo adottato gatti e cani randagi che non ci hanno mai attaccato nessuna malattia mortale anche se dopo averli accarezzati ci mettevamo le dita in bocca.
Noi che quando starnutivi, nessuno chiamava l'ambulanza.
Noi che i termometri li rompevamo, e le palline di mercurio giravano per tutta casa.
Noi che dopo la prima partita c'era la rivincita, e poi la bella, e poi la bella della bella...
Noi che giocavamo a Forza 4.
Noi che giocavamo a nomi, cose, animali, città... (e la città con la 'D' era sempre Domodossola).
Noi che ci mancavano sempre quattro figurine per finire l'album Panini.
Noi che avevamo il 'nascondiglio segreto' con il 'passaggio segreto'.
Noi che le cassette se le mangiava il mangianastri, e ci toccava riavvolgere il nastro con la penna.
Noi che avevamo i cartoni animati belli!!!
Noi che le barzellette erano Pierino, il fantasma formaggino o un francese, un tedesco e un italiano...
Noi che alla messa facevamo i chirichetti e ridevamo di continuo.
Noi che ci emozionavamo per un bacio su una guancia.
Noi che si andava in cabina a telefonare coi gettoni da 200 lire e poi le schede telefoniche.
Noi che non era Natale se alla tv non vedevamo la pubblicità della Coca Cola con l'albero, Fantaghirò e Mamma ho perso l'aereo.
Noi che al nostro compleanno invitavamo tutti, ma proprio tutti, i nostri compagni di classe.
Noi che se guardavamo tutto il film delle 20:30 eravamo andati a dormire tardissimo.
Noi che suonavamo ai campanelli e poi scappavamo.
Noi che ci sbucciavamo il ginocchio, ci mettevamo il mercurocromo e più era rosso più eri figo.
Noi che nelle foto delle gite facevamo le corna ed eravamo sempre sorridenti.
Noi che il bagno si poteva fare solo dopo le 4.
Noi che quando a scuola c'era l'ora di ginnastica partivamo da casa in tuta.
Noi che a scuola ci andavamo da soli, e tornavamo da soli.
Noi che se a scuola la maestra ti dava un ceffone, la mamma te ne dava 2.
Noi che se a scuola la maestra ti metteva una nota sul diario, a casa era il terrore.
Noi che le ricerche le facevamo in biblioteca, mica su Google.
Noi che però sappiamo a memoria le sigle di Cristina D'avena
Noi che si poteva star fuori in bici il pomeriggio.
Noi che se andavi in strada non era così pericoloso.
Noi che però sapevamo che erano le 4 perché stava per iniziare BIM BUM BAM.
Noi che sapevamo che ormai era pronta la cena perché c'era Happy Days.
Noi che il primo novembre era 'Tutti i santi', mica Halloween.
Noi che le birre erano Peroni, Moretti, Dreher e Wuhrer... e basta!!!
Noi che a scuola con lo zaino invicta e la smemoranda.
Noi che se la notte ti svegliavi e accendevi la tv vedevi il segnale di interruzione delle trasmissioni con quel rumore fastidioso.
Noi che abbiamo avuto le tute lucide dell'adidas che facevano troppo figo.
Noi che si suonava la pianola Bontempi.
Noi che la merenda era la girella e il Billy all´arancia e non mancavano mai le Zigulì.
Noi che le macchine avevano la targa nera, i numeri bianchi, e la sigla della provincia in arancione!!!
Noi che quando vedevamo i biscotti della Bistefani 'e chi sono io Babbo Natale?'
Noi che il Twix si chiamava Raider e faceva competizione al Mars.
Noi che abbiamo visto 15 volte i Goonies, Ritorno al Futuro e La storia infinita.
Noi che giocavamo col Nintendo.
Noi che il lemonissimo costava 800 lire
Noi che le 'All Star' le compravi al mercato a 10.000 lire.
Noi che avere un genitore divorziato era impossibile.
Noi che tiravamo le manine appiccicose delle patatine Fonzies sui capelli dei compagni e masticavamo solo le BUBBLEGUM rosa.
NOI CHE SIAMO ANCORA QUI E CERTE COSE LE ABBIAMO DIMENTICATE E SORRIDIAMO QUANDO CE LE RICORDIAMO.
NOI CHE SIAMO STATI QUESTE COSE E GLI ALTRI NON SANNO COSA SI SONO PERSI!!!!!

11 commenti:

Anonimo ha detto...

quanti ricordi , io sono dell'83 , mica del medioevo eppure le ho vissute tutte queste cose ed eravamo veramente + contenti dei ragazzini di oggi ! mi ha commossa !
Darsh

emyostia ha detto...

metti anche che siamo coetanee ...... ma che meraviglia!!!!!!!! nemmeno noi siamo del medioevo, ma nell'83 eravamo gia in primo superiore :D !!!

fa bene ogni tanto ricordarsi del passato e edi quanto era bello essere cosi spensierati!!!

un bacio
emy

chicca ha detto...

non l'hai scritta di tuo pugno questa cosa eh? di la verità...è stato l'asterisco.
Io di anni ne ho 40 tonti tondi, ma in strada non andavo a giocare...forse perchè sono di milano?
mi ha fatto bene al cuore leggere. grazie!

PS senza offesa per nessuno, ma a me quelli già dopo il 1975 mi fanno rabbia :o)

katia ha detto...

ahhhhhh quanti ricordi riaffiorati..........anche se io non ho fatto proprio tutto tutto....grazie mille....

p.s. chicca io son del ^76.....ti sto simpatica lo stesso??!? di' di si altrimenti niente piu' olive ahahahahahahahahaha

zrinka ha detto...

Grazie! Grazie! Grazie!
Stamattina era cominciata male ... ma, dopo aver letto e ricordato tutte le cose che facevamo (e nemmeno tanti anni fa!!!), ho iniziato a sorridere :o)
Buona giornata!!!

Mariaerba ha detto...

io sono del 71' e le facevo tutte queste cose qui.... tranne le zigulì... preferivo le rotelle di liquirizia morbida....:)
certo che sembra passato un secolo!!!!
ciao Maria

danny* ha detto...

Chicca il merito stavolta non è dell'asterisco...me l'ha spedita la mia amica Barby via mail e l'ho trovata....STUPENDA!!!! Quindi il merito è di un copia/incolla ;oP
Beh nemmeno io sono del medioevo.... classe 1969.....ma si stava davvero moooolto mooooolto meglio....
Lieta di avervi allietato la giornata!!! :o))))

Laura ha detto...

anche io sono del '69 e anche a me già quelle che sono del '75 comincio a dire..."mamma come sono giovani!" fa piacere tra una crocetta e l'altra leggere queste cose...avevo gli occhi lucidi e nello stesso sorridevo...

Laura

Susanna-Cerere ha detto...

quanta semplicità e spensieratezza... invece adesso è tutto più complicato e problematico e, soprattutto, i nostri figlioli sono spesso scontenti, insoddisfatti ed apatici! Tipico discorso da "vecchia mamma del '62", nonchè psicologa!
Un baciotto Susanna

patti ha detto...

Mi sono lasciata andare leggendo questo post... bellissimo... un'ondata di ricordi, semplici, genuini, esattamente come il mio tempo!
Grazie ;-))
Patti

Anonimo ha detto...

Bello, bello, bello, mi è venuta la pelle d'oca!!!!! Complimenti a chi l'ha scritto e a chi lo metteva davvero in moto il Ciao con i pedali...altro che i-pod!!!!
Baci
Tiz